SNAI
 305€  OFFERTI
Eurobet
 215€  OFFERTI
Star Casino
Vedi l'offerta
305€ Bonus con SNAI   MAGGIORI INFORMAZIONI

Come guadagnarsi da vivere con le scommesse sportive?

Vivere di scommesse sportive è il sogno di molti. Vivere di scommesse sullo sport è possibile... a condizione di rispettare alcune regole, adottando metodi rigorosi. 

Le scommesse sportive, da sempre molto sviluppate oltremanica, hanno conquistato anche l'Italia da parecchi anni. La febbre si è diffusa su Internet non appena sono stati sviluppati i siti specializzati. Quindi, inevitabilmente, alcuni hanno visto nelle scommesse un modo di guadagnare denaro in modo facile. Ma la realtà è ben diversa. Vivere di scommesse sportive è possibile, ma richiede molti sforzi e disciplina. Sì, perché i perdenti sono molto più numerosi dei vincitori.

Quali i metodi per guadagnarsi da vivere con le scommesse sportive?

Non si può avere successo basandosi solo su un unico metodo. Per vincere, ci sono tre metodi che funzionano: la surebet, la value bet e il trading, praticato sui siti di betting exchange.

La surebet

La surebet è la scommessa vincente al 100 % quando si punta su tutti i risultati possibili di un evento sportivo. Per realizzarla, la somma delle probabilità di ogni risultato deve essere inferiore al 100%. Questo però accade poco spesso, visto che i bookmakers si allineano spesso sulle quote. Franco, scommettitore professionista, ci spiega: «Io mi accontento di surebet al 3%. Questo però vuol dire anche che per vincere molto, bisogna puntare molto…Per quanto mi riguarda, ho circa 12.000 euro distribuiti su diversi bookmakers. Punto in media 2.700 euro in scommesse al giorno, ovvero 81.000 al mese, per un guadagno di 2.400 euro mensili».

La value bet

Una value bet è una scommessa per cui si ritiene che la quota proposta dal bookmaker è sovrastimata. Luca, specialista della value bet, ci spiega come le individua: «Osservo le quote su un comparatore di quote. Quando una quota mi sembra elevata, analizzo le statistiche dell'incontro per determinare le mie probabilità e le relative quote. Se la mia quota è inferiore rispetto a quella del bookmaker, punto».

Il trading

Il tradingpraticato sui siti di betting exchange come Betfair o Betflag, è il metodo che consente di ottenere i maggiori benefici, a condizione, però, di saperlo gestire. È il caso di Giacomo che ci spiega che cos'è il trading. «Un trading è costituito da un acquisto (back) e da una vendita (lay) della stessa scommessa a due quote diverse su un lasso di tempo molto breve. Si può sia acquistare e poi rivendere, e si può fare anche il contrario. La differenza tra la quota di acquisto e la quota di vendita sarà il beneficio o la perdita».

Per «fare trading» è meglio « seguire l’evento in diretta in televisione e avere un software di trading che permette di trasmettere i propri ordini in modo più veloce», continua Giacomo.

Attenzione alle truffe

Gli altri metodi, soprattutto quelli diffusi su Internet, sono fasulli o molto rischiosi. Chi li applica è quasi sicuro di perdere.

«Bisogna essere davvero rigorosi» insiste Luca. «Sia nella selezione delle scommesse che nelle puntate. Ci vuole un metodo ben preciso e non bisogna mai allontanarsene.» Indipendentemente dal metodo adottato, un'altra cosa che si consiglia di fare è gestire il proprio portafoglio nel modo giusto.

Dedicare la propria vita alle scommesse e controllare le proprie puntate

Per vivere di scommesse sportive, bisogna accettare molti compromessi. Gli incontri sportivi, infatti, si svolgono la sera e nel fine settimana. Risultato: la vita sociale e familiare ne risentono.

«Dormo in funzione dei grandi tornei di tennis, il mio sport preferito, spiega Giacomo, specialista del trading. Quando si svolgono in Europa, faccio trading nel pomeriggio, tutti i giorni, week-end compresi per le finali. È invece più difficile quando i tornei si svolgono in Asia o in America. In questi casi, sono costretto a passare una parte della notte in bianco e vivo a ritmi sfasati. Certo, mi concedo del tempo libero quando ci sono meno eventi. Questo mi permette di staccare.»

Vivere di scommesse sportive è possibile. Alcuni scommettitori del Regno Unito riescono a guadagnare così fino a 150 000 euro l'anno. Ma non sono tutte rose e fiori. I compromessi sono molti. Ma non c'è nulla di paragonabile all'adrenalina che sale durante una partita quando vediamo che la fortuna gira dalla nostra parte.

Per saperne di più basta leggere la versione integrale delle interviste di 3 scommettitori professionisti che si guadagnano da vivere grazie alle scommesse sportive :

disclaimer italy
disclaimer

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams