888Sport
 100€  OFFERTI
William Hill
 215€  OFFERTI
SNAI
 505€  OFFERTI
215€ Bonus con William Hill   MAGGIORI INFORMAZIONI

Pronostici Mondiali Rugby

Pronostico 1X2

26/10
04:00
Inghilterra
1 N 2
Nuova Zelanda
26/10 04:00
Mondiali Rugby
Inghilterra
Nuova Zelanda
1 N 2
27/10
05:00
Galles
1 N 2
Sudafrica
27/10 05:00
Mondiali Rugby
Galles
Sudafrica
1 N 2

I Mondiali di rugby 2019, organizzati dal Giappone, partiranno il 20 settembre con 20 selezioni che si scontreranno per la gloria e per alzare la prestigiosa coppa Web Ellis.


Mondiali di rugby 2019 - Presentazione e pronostici

Mondiali di rugby 2019

La nona edizione dei Mondiali di rugby inizierà il 20 settembre 2019 e promette di essere una competizione emozionante tra le migliori nazioni rugbystiche del pianeta. I Mondiali sono organizzati per la prima volta in Asia, più precisamente in Giappone: 20 selezioni si scontreranno tra fase a gruppi ed a eliminazione diretta fino all'incoronazione dei campioni nella grande finale del 2 novembre. Riuscirà la Nuova Zelanda campione in carica a conquistare la terza Coppa del Mondo consecutiva o sarà invece il turno di una tra le potenze europee?

Scoprire di più

Come si svolgeranno i Mondiali di Rugby?

Mondiali rugby 2019: stadi

Per un mese e mezzo, dal 20 settembre al 2 novembre, 20 squadre si sfideranno in 12 città in Giappone - inizialmente nella fase a gruppi, poi in quella a eliminazione diretta. Nella prima parte le 20 squadre sono suddivise in 4 gruppi di 5 squadre ciascuno. Ogni squadra affronterà una sola volta ciascuna avversaria del proprio gruppo. Alla fine di questa fase le due selezioni che più punti hanno ottenuto si qualificheranno per la fase a eliminazione diretta mentre le terze riceveranno come "premio di consolazione" la qualificazione automatica ai prossimi Mondiali - che si terranno in Francia nel 2023.

Le prime due, dunque, proseguiranno nella fase a eliminazione diretta. I quarti di finale si giocheranno il 19 e il 20 ottobre, seguiti dalle semifinali il 26 e il 27 dello stesso mese, dalla finalina per il terzo posto il primo novembre e dalla finalissima al Yokohama International Stadium il 2 novembre.

  • 20 squadre partecipanti
  • 4 gruppi di 5 squadre
  • Prime 2 di ogni gruppo qualificate (8 squadre)
  • 8 squadre che si scontreranno dai quarti di finale in poi fino alla finale

Continuare

Gruppi mondiale di rugby

Mondiali rugby 2019: gruppi

Ora che abbiamo un'infarinatura sul formato del torneo possiamo analizzare i quattro gruppi dei Mondiali di rugby 2019. Ogni gruppo promette sfide interessanti e battaglie sul filo del rasoio con alcune favorite d'obbligo già però destinate secondo i bookmaker a proseguire alla fase successiva. Diamo un'occhiata ai gironi.

Gruppo A - Irlanda, Scozia, Giappone, Russia, Samoa

Mondiali di rugby 2019: gruppo A

Sebbene il Sei Nazioni 2019 sia stato deludente, l'Irlanda rimane la grande favorita del gruppo A. Segnati dagli infortuni a inizio anno, con Johnny Sexton e Conor Murray in particolare in pessime condizioni prima del Sei Nazioni, gli uomini in verde sono sembrati soltanto l'ombra della potenza che completò il grande slam nel 2018. Comunque però gli uomini di Joe Schmitt hanno dimostrato di poter competere ad alti livelli, avendo battuto gli All Blacks a Dublino nell'agosto 2018. Il secondo posto andrà probabilmente o alla Scozia o al Giappone, grande sorpresa del mondiale 2015 avendo battuto il Sudafrica 34-32 nella prima partita della competizione tenutasi in Inghilterra. Sia la Russia sia Samoa sono team giovani e probabilmente non potranno competere per il passaggio del turno.

Chi vincerà il gruppo A?

Chi vincerà il gruppo A?

Gruppo B - Nuova Zelanda, Sudafrica, Italia, Canada, Namibia

Mondiali di rugby 2019 - gruppo b

Sembrano esserci davvero poche speranze nel gruppo B per l'Italia, e il massimo a cui gli uomini di O'Shea possono ambire è il terzo posto e la qualificazione ai prossimi mondiali. Battere Canada e Namibia e perdere possibilmente senza umiliazioni con nazionali avanti anni-luce come gli All Blacks e gli Springboks sarebbe già un buon risultato per una nazionale che nel Sei Nazioni 2019 ha conquistato il quinto Cucchiaio di Legno - il che significa che negli ultimi 5 anni gli Azzurri non sono riusciti a battere nemmeno una volta una delle 5 grandi nazioni rugbystiche del Vecchio Continente. Ci auguriamo un exploit ovviamete ma sarà davvero difficile. Gli All Blacks continuano a dominare la scena internazionale e sono i grandi favoriti alla vittoria finale non solo del gruppo ma della competizione. Oltre ad essere l'unica nazionale ad aver battuto almeno una volta ogni altra selezione al mondo, la Nuova Zelanda continua ad essere la squadra al top del ranking mondiale per più tempo in assoluto dall'introduzione dello strumento nel 2003. Il Sudafrica è la principale rivale del gruppo. Terzi nel 2015, gli Springboks hanno in bacheca già due trofei - risalenti al 1995 e al 2007 - e andranno molto avanti anche in questo torneo. Canada e Namibia, le altre due squadre del girone, provengono dalle qualificazioni e nelle ultime edizioni dei Mondiali non hanno ben figurato. Se un exploit dell'Italia pare davvero improbabile, le chance che questo avvenga per una di queste due squadre sono davvero infinitesimali.

Chi vincerà il gruppo B?

Continuare

Gruppo C - Inghilterra, Francia, Argentina, Stati Uniti, Tonga

Mondiali di rugby 2019 - gruppo c

Il gruppo C promette partite interessantissime - con Inghilterra, Francia e Argentina che possiedono tutte le qualità necessarie a proseguire il proprio cammino. Unica europea ad aver vinto i mondiali di rugby (2003), l'Inghilterra è migliorata enormemente dalla pessima figura del 2015 in cui non è nemmeno riuscita ad uscire indenne dalla fase a gruppi. Giunti secondi nel Sei Nazioni 2019, gli inglesi sono migliorati in tutte le zone del campo e sono i favoriti del gruppo C. Ci si attende una lotta all'ultimo sangue (o all'ultima meta) tra Argentina e Francia per il secondo posto, con l'Argentina da non sottovalutare essendo giunta quarta ai Mondiali del 2015. Sia Tonga sia gli Stati Uniti non sono mai riusciti ad andare oltre la fase a gironi dei Mondiali e a meno di clamorose sorprese non ci riusciranno nemmeno questa volta.

Chi vincerà il gruppo C?

Chi vincerà il gruppo C?

Gruppo D - Australia, Galles, Georgia, Figi, Uruguay

Mondiali di rugby 2019 - gruppo d

I nostri esperti si aspettano sfide stellari tra le contendenti del gruppo D - particolarmente tra i vicecampioni del 2015 dell'Australia e i campioni del Sei Nazioni, il Galles. Gli Aussies hanno vinto in due occasioni il Mondiale e senza dubbio avanzeranno alla fase successiva anche quest'anno. I gallesi di Warren Gatland hanno vinto come detto il Sei Nazioni a inizio 2019 e porteranno in questa Coppa del Mondo la loro clinica precisione. Entrambe le squadre sono favorite per la vittoria di questo gruppo ma non mancherà la competizione. Fiji spesso ben figura nei Mondiali e la Georgia è una delle nuove forze del rugby mondiale. L'Uruguay, dal canto suo, non è mai riuscito ad andare oltre i gruppi del torneo.

Chi vincerà il gruppo D?

Scoprire i Mondiali 2019

Chi sono i favoriti per i Mondiali di rugby 2019?

Mondiali di rugby 2019 - favoriti

Gli All Blacks sono la selezione più blasonata del rugby mondiale avendo vinto il trofeo più importante più volte di chiunque altra - tre volte in totale, nel 1987, nel 2011 e nel 2015. Sono i grandi favoriti ma ci sono alcune nazionali che daranno loro filo da torcere. Innanzitutto le selezioni britanniche: Irlanda, Inghilterra e Galles hanno grosso modo le stesse (alte) possibilità di andare lontano nel torneo, mentre la Scozia, anche se meno competitiva delle cugine, può dire la sua. Le altre nazionali del Quattro Nazioni australe, Argentina Sudafrica e Australia, proveranno comunque a dare l'assalto al titolo. Tutto è pronto per quello che si preannuncia un mese e mezzo fantastico in terra giapponese. Non ti resta che iniziare a pronosticare sui Mondiali di Rugby!

Chi vincerà i Mondiali?

Chi vincerà i Mondiali di rugby?

Mondiali rugby 2019: le migliori quote

27/10/2019 05:00 : Quote Galles - Sudafrica


 


disclaimer italy
disclaimer

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams