disclaimer

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams

JUVENTUS-ROMA: attacco al potere

|

Sabato sera, ore 20.45, tutti incollati allo schermo per assistere al big match tra Juventus e Roma. Allo Juventus Stadium si affrontano la capolista e la diretta concorrente scudetto che fino ad oggi non ha mai vinto nel nuovo stadio bianconero, ma che cercherà in ogni modo di scardinare la difesa della squadra di Allegri. La Roma, in effetti, vanta il miglior attacco di questa Serie A con 36 reti all’attivo: Dzeko e compagni preparano l’assalto alla porta di Buffon. Dal canto suo, la Juventus cercherà senz’altro di allungare in classifica, con Higuain pronto a gonfiare la rete. Chi uscirà vincente dalla tanto attesa super sfida?

5 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Supercoppe Italiane. Durante l’era Conte, prima, e quella di Allegri, poi, la Juventus domina il calcio italiano, forte di un potere economico, societario, sportivo e di conseguenza tecnico che è inarrivabile per le altre società. Gli acquisti di Pjanic, Benatia, Dani Alves e soprattutto Higuain, a detta di molti esperti, hanno aumentato il gap con le rivali di questi ultimi anni, cioè Napoli e Roma. Gli azzurri hanno già saggiato lo Juventus Stadium quest’anno, uscendo sconfitti proprio grazie al gol di core ingrato per cui, anche in virtù della vittoria per 1-0 sul Milan (il gol di Nainggolan nel video), tocca alla Roma recitare il ruolo di anti-Juve. I giallorossi sono in uno stato psico-fisico eccellente, dovuto non solo alla vittoria sui rossoneri, ma anche a quella nel derby con la Lazio. Altro derby, quello di Torino, conquistato dalla Juventus proprio nella scorsa giornata. Solida e cinica come sempre, la Vecchia Signora ha rimontato il gol di Belotti grazie alla doppietta del Pipita e ha poi dilagato con il tandem Pjanic-Dybala pescato dalla panchina. La differenza sta proprio qui: anche quando Allegri si volta verso la panchina trova dei signori giocatori e gente come Barzagli, Bonucci, Pjaca, Alves e fino a pochi giorni fa anche Dybala, erano indisponibili.

Allo Stadium non si passa

La classifica dice che la Juventus, in virtù delle 13 vittorie su 16, è in testa con la miglior difesa e il secondo miglior attacco. La Roma, che segue a 4 punti, ha realizzato un gol in più subendone 2 in più. Il dato rilevante è quello relativo alle trasferte: i bianconeri, nonostante le 3 sconfitte con Inter, Milan e Genoa, sono con la Lazio la squadra che ha fatto meglio di tutte in gare esterne (15 punti), mentre i giallorossi sono reduci dallo stesso numero di sconfitte ma hanno dato prova di inquietanti prestazioni come quelle in casa di Empoli e Cagliari. Il rendimento interno per Allegri e Spalletti è incredibile: 8 vittorie su 8 e in media 3 gol a partita. Purtroppo per il tecnico di Certaldo si gioca allo Juventus Stadium, dove i padroni di casa vincono ininterrottamente in campionato da ben 24 turni. L’ultima squadra a prendere punti dal fortino bianconero è stato il Frosinone. Ci ha provato anche la Roma lo scorso 24 Gennaio, ma il gol di Dybala (scaltro, come si vede nel video) ha indirizzato la gara, la seconda dello Spalletti-bis. Dopo le prime due sonore batoste dell’era Conte la Roma è migliorata ed ha perso di misura le ultime 3 gare allo Stadium. Il confronto diretto deciso dalla Joya è l'unico da under nei 6 disputati nel nuovo impianto torinese.

Alzati e fa'gol

La forza della Juventus sta anche nella panchina ma pure Spalletti ha calciatori all’altezza al posto dei titolari. Due in particolare, Paulo Dybala è in dubbio dopo il rientro dall’infortunio ed in ballottaggio con Mandzukic. Nella gara con il Torino ha dimostrato che può subito fare sfracelli. Mohammed Salah è probabilmente il più brillante talento della Roma ma è infortunato e potrebbe andare al massimo in panchina allo Stadium. Nel caso in cui dovesse entrare la sua velocità non sarà certo da sottovalutare, soprattutto dagli scommettitori.

BOOKMAKER, QUALE SCEGLIERE?