disclaimer

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams

Il Milan cinese alla conquista dell'Europa

|

Ora si fa sul serio. Dopo il 4-0 rifilato al Bayern che ha fatto andare in visibilio i tifosi rossoneri, il "nuovo" Milan si affaccia in Europa. La gara contro il Craiova è solo un prologo, il classico preliminare da non sbagliare, perché la rinascita del club passa forzatamente da una visibilità internazionale che solo le coppe possono dare.

Aspettando il Gallo

Montella non può più nascondere le ambizioni: la campagna acquisti faraonica gli ha messo a disposizione una squadra che vale molto di più di un preliminare di Europa League. Gli arrivi di Bonucci, Biglia, Conti, Kessié e di tutti gli altri, e il rinnovo di Donnarumma in aggiunta, hanno inevitabilmente alzato l'asticella. Dunque arrivare alla fase a gironi dell'Europa League è solo il primo passo obbligatorio di una stagione che deve assolutamente riportare il club laddove merita, e cioè a battersi per lo Scudetto, con l'obiettivo minimo di rientrare in Champions, possibilmente dalla porta principale. In attesa che il mercato porti l'ultimo tassello, quel centravanti di peso, ma anche di manovra il cui profilo piace tanto a Montella (Belotti il preferito, in alternativa Kalinic), potrebbe toccare al giovane Cutrone esordire in Europa e trascinare i suoi alla vittoria. Come ha fatto, d'altronde, contro il Bayern: il ragazzo del vivaio ha vissuto la sua partita perfetta, segnando addirittura una doppietta alla squadra guidata dal maestro Ancelotti e ora si candida ad una maglia da titolare. Quella che, per intenderci, strapperebbe a un certo Carlos Bacca, che di Europa League è praticamente un collezionista. Non male come potenziale esordio...

Craiova italiano

Non può essere il Craiova lo spauracchio di un Milan che sogna in grande, ma attenzione a sottovalutare i rumeni, che per altro hanno in panchina una "vecchia volpe" italiana: Devis Mangia, ex allenatore dell'Under 21, è andato in cerca di rilancio proprio in Romania e cercherà di fare di tutto per farsi rimpiangere. Con lui anche l'ex gioiello delle giovanili della Juve Fausto Rossi, che dopo tanto girovagare tra Spagna e Serie B era finito fuori dai radar del calcio che conta. Anche per lui una motivazione in più, per cercare una "vendetta" verso quel mondo che non ha più creduto in lui. Il Craiova, per altro, è più avanti nella preparazione, visto che il campionato in Romania è già iniziato. E per di più è iniziato bene per la squadra di Mangia, che in due gare ha collezionato quattro punti. Un altro segnale che il Milan farebbe bene a non sottovalutare. La partenza dei rossoneri, invece, è stata da "montagne russe": prima la sconfitta per 3-1 contro il Borussia Dortmund, poi i fuochi d'artificio contro il Bayern.

Milan strafavorito

Al di là dei recenti precedenti, ovviamente i rossoneri sono largamente favoriti contro il Craiova, tanto che il 2 risultato finale è offerto solo a 1.25 da Eurobet, una quota decisamente popolare e che non si vede spesso, soprattutto per una vittoria in trasferta. Pensate che l'ipotesi pareggio è quotata ben 5.25 e una possibile vittoria della squadra di casa vale addirittura 11.00 volte la posta! Insomma, i bookmakers non lasciano scampo (o alibi) al Milan. Le previsioni, poi, sono quelle di un'affermazione rossonera anche abbastanza larga, visto che Bet365 quota l'Over 2,5 solo 1.65 (mentre l'Under 2,5 arriva a 2.20). Donnarumma, però, dovrebbe dormire sonni tranquilli: per William Hill, infatti, l'ipotesi Gol è decisamente poco probabile ( 2.20) e prevale quella No Gol ( 1.57). Ancor più esplicita la quota del NoGol squadra di casa, che vale solo 1.66. E se qualcuno avesse ancora qualche dubbio sulle previsioni dei bookies, fate conto che la qualificazione del Milan è data solo a 1.02 su Bet365, mentre quella del Craiova è a 17.00!
BOOKMAKER, QUALE SCEGLIERE?