disclaimer

Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Il gioco può causare dipendenza.

logo-aams
Fino a 100€ di BONUS su bet365.it !   ISCRIVITI!

Pronostici ATP Australian Open - I nostri pronostici scommesse ATP Australian Open

Pronostico 1X2

17/12
03:30
Hammamet, Singles W-WITF-TUN-39A
Sara Cakarevic
1 N 2
Margot Yerolymos
17/12 03:30
Hammamet, Singles W-WITF-TUN-39A
Sara Cakarevic
Margot Yerolymos
1 N 2
17/12
03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Francesco Ferrari
1 N 2
Quentin Folliot
17/12 03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Francesco Ferrari
Quentin Folliot
1 N 2
17/12
03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Patrick Mayer
1 N 2
Iznaur Akhmaev
17/12 03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Patrick Mayer
Iznaur Akhmaev
1 N 2
17/12
03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Karl Friberg
1 N 2
Sam Taylor
17/12 03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Karl Friberg
Sam Taylor
1 N 2
17/12
03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Deivids Juksa
1 N 2
Shahbaaz Khan
17/12 03:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Deivids Juksa
Shahbaaz Khan
1 N 2
17/12
03:30
Tunisia F39, Singles
Goncalo Oliveira
1 N 2
Miljan Zekic
17/12 03:30
Tunisia F39, Singles
Goncalo Oliveira
Miljan Zekic
1 N 2
17/12
04:00
Pakistan F2, Singles
Ivan Nedelko
1 N 2
Enrique López-Pérez
17/12 04:00
Pakistan F2, Singles
Ivan Nedelko
Enrique López-Pérez
1 N 2
17/12
05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Robin Angles
1 N 2
Victor Ouvrard
17/12 05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Robin Angles
Victor Ouvrard
1 N 2
17/12
05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mirko Cutuli
1 N 2
Yuri Khachatryan
17/12 05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mirko Cutuli
Yuri Khachatryan
1 N 2
17/12
05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Juan David Ramirez
1 N 2
JAIMEE FLOYD ANGELE
17/12 05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Juan David Ramirez
JAIMEE FLOYD ANGELE
1 N 2
17/12
05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mateusz Terczynski
1 N 2
Raphael Loukas
17/12 05:00
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mateusz Terczynski
Raphael Loukas
1 N 2
17/12
05:00
Hammamet, Doubles W-WITF-TUN-39A
GIOVINE C / MARCHETTI G
1 N 2
Muntean V / Shinikova I
17/12 05:00
Hammamet, Doubles W-WITF-TUN-39A
GIOVINE C / MARCHETTI G
Muntean V / Shinikova I
1 N 2
17/12
06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Maxence Beauge
1 N 2
Tim Van Rijthoven
17/12 06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Maxence Beauge
Tim Van Rijthoven
1 N 2
17/12
06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mikalai Haliak
1 N 2
Thomas Colautti
17/12 06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Mikalai Haliak
Thomas Colautti
1 N 2
17/12
06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Guy DEN Heijer
1 N 2
Niklas Johansson
17/12 06:30
Qatar F6, Qualificazioni Singolare
Guy DEN Heijer
Niklas Johansson
1 N 2

Scopri ogni giorno i nostri migliori pronostici per le partite di tennis dell’Australian Open.


L'Open d'Australia si presenta con un cast da sogno

Dopo un anno fantastico 2016, segnato in particolar modo dalla salita di sir Andy Murray sul trono di ATP, il circuito ritrova i suoi campioni in Australia per il primo Slam della stagione (16-29 gennaio). Un torneo che segna il ritorno sui campi di re Federer, quasi sei mesi dopo la sua ultima apparizione... Relegato a numero 2 del mondo, Novak Djokovic, che ha conquistato 5 degli ultimi 6 trofei a Melbourne, punta a riconquistare ancora il titolo per non riassaporare nuovamente il sapore della sconfitta. Una sensazione che non sembrava potesse di nuovo assaporare dopo il suo primo trionfo al Roland Garros. Aggiungiamo a questo trio che compone un cast da sogno un Rafa Nadal pronto alla battaglia e in cerca di riscatto. Prima di scommettere su chi interpreterà il ruolo di primo attore, diamo insieme un'occhiata a quello che sarà il panorama a Melbourne.

Murray sempre a secco in Australia

Abbiamo davanti un anno intero che potrebbe porre Andy Murray ai piedi di un podio di leggende di questa folle generazione di tennisti del nuovo secolo. Grazie al duro lavoro e a standard elevati, lo scozzese è incredibilmente cresciuto mostrando un lato di sé che in pochi immaginavano: un giocatore diverso e molto più concreto. Migliorato dal punto di vista dell'impegno e molto più concentrato, il nuovo numero 1 del mondo non attira verso di sé le simpatie di molti degli appassionati ma è meritatamente là dov'è attualmente. E incute soprattutto rispetto. Al di là della posizione in classifica, c'è anche la sua capacità di piegare i migliori giocatori: con 21 vittorie in 24 partite disputate contro i giocatori della top 10 nel 2016, ovvero l'88% di successi, il britannico ha messo tutti d'accordo.

Mai trionfatore a Melbourne, dove ha inciampato cinque volte in finale, Andy Murray non ha intenzione di ripartire nuovamente da Melbourne solamente con il piatto del secondo classificato in mano. Resta da vedere come Andy gestirà il suo primo torneo importante con addosso la pressione da numero 1 del mondo. Nonostante alcuni punti interrogativi che circondano l'inizio della stagione, il numero 1 del ranking ATP resta favorito nonostante la striscia di 29 vittorie di fila si sia interrotta con la finale di Doha persa contro Novak Djokovic.

La vittoria del numero 1 del mondo è proposta a 2.62 su William Hill

Djokovic pronto al riscatto

Il serbo è il detentore del titolo in Australia. Djokovic ha perso solo una volta nelle ultime sei edizioni il titolo del primo major della stagione. Accadde contro lo svizzero Stan Wawrinka nella semifinale dell'edizione 2014. Doppio campione in carica, Djoker, si presenta carico e riposato a caccia del settimo titolo sul suolo caldo di Melbourne. Una superficie molto veloce (plexicushion) che sembra poter domare ancora una volta, forte anche del trionfo arrivato nel suo primo torneo della stagione, a Doha, ai danni proprio del rivale Andy Murray.

Il serbo aveva confessato di aver leggermente rivalutato al ribasso le pretese verso se stesso dopo aver (finalmente) messo le mani lo scorso giugno sulla "Coupe des Mousquetaires" sulla terra rossa di Parigi, ma aveva già dimostrato alle ATP Finals di Londra di volersi riprende la leadership mondiale. Nole ha concentrato molte attenzioni sulla famiglia negli ultimi mesi e alcune voci hanno parlato anche di crisi con la moglie, ma in avvio di nuova stagione si è ripresentato al top. Insieme a Murray è l'altro favorito. Occupando i primi due posti della classifica ATP e, dunque, essendo posti in due lati differenti del tabellone, i due potrebbero ritrovarsi solamente in finale...

Approfittate di un ottima quota a 2.37 per puntare sul 7° successo di Djokovic a Melbourne

Federer, un re travestito da principe

Il suo talento è pari solo al suo amore per il tennis. Lavoratore instancabile, meticoloso con il suo fisico, lo svizzero non aveva mai saltato un torneo del Grande Slam fin dalla sua prima apparizione a Melbourne nel 2000. Infortunato e fuori dal circuito da dopo Wimbledon, lo scorso anno aveva saltato gli US Open ma il papà-modello non ha deciso di rimanere a rilassarsi tra le montagne svizzere bensì di rimettersi in gioco. E mentre assisteva alla salita in cattedra di Murray nella seconda parte della stagione, "RF" non ha mai lasciato trasparire alcun dubbio riguardo al suo ritorno sui campi. Rieccolo a distanza di sei mesi che sembrano aver avuto l'effetto di un restyling per il più grande giocatore di tutti i tempi. Almeno questo è ciò che è accaduto alla Hopman Cup, ricco torneo-esibizione a squadre, in cui Federer è apparso in pieno possesso delle sue facoltà. Nonostante sia scivolato al 16° posto della classifica mondiale, il 35enne Federer è ancora in grado di fare la differenza e, soprattutto, è ancora in grado di vincere. Semifinalista nel 2016 e già vincitore del titolo quattro volte alla Rod Laver Arena, re Roger è tutt'altro che un outsider.

il titolo di Federer a Melbourne è quotato a 21.00!

Rafa con i denti affilati

Ecco un'altra leggenda di questo sport al rientro. Infortunato in diversi momenti della stagione nel 2016, "El Toro" ha comunque trovato il tempo per vincere due titoli tra cui il Masters di Monte Carlo. Troppo incostante fisicamente per due anni così da far fatica a sottomettere i migliori con la forza, lo spagnolo ha lavorato tanto e nella sua Manacor ha cominciato a ritrovare tutte le sue sensazioni. Nadal ha facilmente superato Berdych, Raonic e Goffin al Mubadala World Tennis Championship di Abu Dhabi, ricco torneo esibizione che si è svolto prima di capodanno, Rafa, che non conquista una finale dello Slam dagli Australian Opne di due anni fa, spera di sferrare un nuovo colpo. La possibilità che lo spagnolo torni a vincere viene proposto a ( 13.00). Quota sicuramente da non trascurare.

Wawrinka e Raonic pronti all'imboscata

Il tennis è bello anche perché offre la possibilità di ricoprire ruoli da protagonisti anche a quei giocatori che in molti immaginavano solo semplici comparse. Questo è il caso di Wawrinka, a lungo considerato solamente un giocatore molto buono, prima che si scoprisse il suo grande temperamento. Vincitore agli Australian Open due anni fa, lo svizzero ha acquisito la fiducia necessaria per vincere gli Open di Francia nel 2015 e gli US Open nel 2016. Reduce dal ko con Raonic dopo una lunga lotta un anno fa, l'ultimo vincitore di un major, nonché numero 4 al mondo, cerca chiaramente una seconda incoronazione a Melbourne. "Stan The Man" è offerto a quota 13.00

Il giustiziere di Wawrinka lo scorso anno è un altro pericolo. Milos Raonic non ha mai realizzato il suo sogno di vincere uno dei quattro grandi tornei del circuito, ma lo ha sfiorato con la punta delle dita nel 2016, anno in cui ha conquistato la sua prima finale sull'erba di Wimbledon. Sconfitto allora da Djokovic, il canadese ha fatto ancora tanti progressi nel suo approccio a questi grandi appuntamenti, e lo ha dimostrato al Masters di Londra. Battuto da Murray in semifinale dopo aver avuto diversi match-point, il canadese di origine serba, autore sicuramente della partita più importante della sua carriera, è in grado di guardare il futuro con fiducia. Si affaccia a questa stagione da numero 3 al mondo e con grandi ambizioni.

L'esercito degli outsiders

Tra gli outsider poteva sicuramente essere annoverato l'argentino Juan Martin Del Potro, ma già al termine del 2016 l'argento olimpico di Rio de Janeiro aveva fatto sapere che non si sarebbe presentato al via a Melbourne. I bene informati dicono che la "sbornia" per la vittoria della Coppa Davis sia stata forte e che l'argentino negli ultimi tempi abbia passato più tempo a festeggiare che ad allenarsi. Tanti, dunque, gli altri nomi che potrebbero dare fastidio, ma chi riuscirà veramente a dare noie ai piùforti del mondo?

Tra i possibili candidati a far bene c'è sicuramente il croato Marin Cilic. Lui, al contrario di Del Potro, l'ultima Coppa Davis vuole dimenticarla abbastanza in fretta avendo perso la finale insieme alla sua Croazia a Zagabria. Cilic è uno che ha già vinto uno Slam (US open 2014) e in un torneo da tre set su cinque sa esattamente cosa ci vuole per arrivare fino in fondo. Nel 2014, Cilic sconfisse in finale Kei Nishikori. E il giapponese ancora una volta è chiamato al grande salto di qualità: mai andato oltre i quarti a Melbourne, il nipponico si presenta agli Australian Open dopo aver perso in finale a Brisbane contro un rinato Grigor Dimitrov. C'è poi Nick Kyrgios che sarà sostenuto dal pubblico di casa, ma l'umore del giovane "aussie" farà la differenza: spesso, in passato, Kyrgios ha disatteso le aspettative più per demeriti suoi che per meriti altrui. La nutrita pattuglia francese, invece, può contare su almeno cinque nomi: Gael Monfils, Jo-Wilfried Tsonga, Richard Gasquet, Lucas Pouille, Gilles Simon. Tutti giocatori di assoluto valore che possono infilarsi tra i grandi favoriti. C'è poi il giovane talento dell'austriaco Dominc Thiem e, soprattutto, del tedesco Alexandr Zverev, uno che alla Hopman Cup ha fatto vedere ancora una volta di che pasta è fatto superando anche Federer.

Il torneo femminile

Il torneo femminile si annuncia altrettanto eccitante al pari di quello maschile. Tra i nomi al via spicca ovviamente quello dell'immensa Serena Williams, che oggi si trova a una sola lunghezza dal record di titoli dello Slam, ancora detenuto da Steffi Graf (22). Infastidita da un problema alla spalla per tutto l'anno 2016, l'americana hanno avuto il tempo di riposare e di prepararsi per prendersi la rivincita contro Angelique Kerber, che la superò in finale nel 2016. LA detentrice del titolo e numero uno del ranking WTA, cercherà di dimostrare che la scorsa non fu solamente un'annata fortunata e proverà a realizzare la doppietta.

Dietro a questo duo di favorite spicca Garbine Muguruza, che ha dimostrato vincendo il Roland Garros di avere la stoffa di una grande campionessa anche se poi per il resto dell'annata ha arrancato. Anche Simona Halep, Karolina Pliskova e Agnieszka Radwanska sono in grado di realizzare qualche sorpresa in questo torneo, senza dimenticare la combattiva Dominika Cibulkova, vincitrice delle ultime WTA Finals di Singapore. Nella lista della sorprese trova spazio anche il nome dell'italiana Roberta Vinci. La tarantina può dire la sua sui campi in cemento di Melbourne ed è la più accreditata della risicata pattuglia azzurra. La sua vittoria si gioca a quota 9.00. Assenti Viktoria Azarenka (maternità) e Petra Kvitova (infortunio), attenzione al ritorno della danese Caroline Wozniacki: spesso protagonista di alti e bassi, è in grado di dare del filo da torcere a chiunque. Insomma, anche il torneo femminile non dovrebbe lesinare spettacolo....

Torneo femminile, le quote principali